rassegna stampa
- CENART Mexico City 2 Giugno 2017



Il gruppo da camera veneziano Interpreti Veneziani ha chiuso ciclo "Camaríssima 2017. Sonoridades" con un concerto che ha sorpreso il pubblico presso l'Auditorium Blas Galindo del National Arts Centre ( CENART). Sotto la direzione di Paolo Cognolato, clavicembalista, l'ensemble ha mostrato tutto il suo virtuosismo, l'emozione e la varietà interpretativa sul palco.

Il concerto è iniziato con il  "concerto grosso per due violini, violoncello, archi e cembalo op. 6 n. 4", di Arcangelo Corelli (1653-1713). I violinisti Federico Braga, Anania Maritan, Giovanni Agazzi, Pietro Talamini e Giacobbe Stevanato e Sonia Amadio (viola), Davide Amadio (violoncello) e Angelo Liziero (violoncello) hanno ricevuto una standing ovation in diversi momenti del concerto, come ricordato anche dal Segretario Federale della Cultura in una dichiarazione. Giovanni Agazzi violinista e violoncellista Davide Amadio hanno offerto uno dei momenti più emozionanti con il "Concerto per violino, violoncello, archi e cembalo RV 544 "Il Proteo o Sia Il Mondo a rovescio" del compositore veneziano Antonio Vivaldi. Oltre a eseguire magistralmente le partiture al violoncello, Davide Amadio, con i movimenti del corpo e l'espressione del viso, ha passione dell'ensemble per la musica, che il pubblico ha più volto apprezzato con standing ovation.

A tre decenni dalla loro formazione, Interpreti Veneziani continuano a stupire il pubblico che ha confermato il gradimento con circa 60,000 spettatori l'anno. Il gruppo è stato prodotto da diverse etichette tra cui InVeNiceSound, per un totale di 19 Cd al momento. Interpreti Veneziani suonano regolarmente in tutto il montdo tra cui rinomati festival a Praga, Stoccolma, Osaka e Tokyo.

NTX - eitmedia.mx Foto: Notimex Fonte: http://eitmedia.mx/index.php/mas/mamotreto/item/841 49-interpreti-veneziani-cierra-camarissima-2017-en-el-cenartù

Nota: Se Prega di citare la fonte per OGNI pubbicazione onde EVITARE sanzioni. Eitmedia.mx i diritti riservati










Scarica PDF >

- In Giappone l'autunno inizia con Interpreti Veneziani

Il Sole 24 Ore , 6 ottobre 2017

dal corrispondente Stefano Carrer


TOKYO - Con ottobre inizia in Giappone la stagione del Momiji, le foglie d'autunno celebrate quanto i fiori di ciliegio (Sakura) in primavera. Da alcuni anni, e' una stagione che inizia con l'Autunno di Vivaldi, portato a Tokyo e dintorni dai concerti degli Interpreti Veneziani, l'ensemble di musica barocca che sta compiendo i suoi trent'anni.“In Giappone ci esibiamo da 22 anni. Negli ultimi anni abbiamo creato un festival annuale di 5 concerti nella prima settimana di ottobre, facendo 'crescere' il pubblico che viene in buona parte ai nostri concerti a Venezia: 320 l'anno nella chiesa di San Vidal in campo Santo Stefano, 72mila persone l'anno”, afferma il maestro Paolo Cognolato. “Quasi tutta la nostra attività riguarda la musica barocca - continua - Antonio Vivaldi in particolare, ma molto altro repertorio.  Alterniamo brani famosi con altri quasi inediti, con strumenti originali ad archi del ‘700”. “Sono molto orgogliosa di portare in Giappone gli Interpreti Veneziani - afferma l'organizzatrice, Yasuko Ishikawa - L'audience giapponese ne e' affascinata”. Per i 30 anni dell'ensemble, una targa celebrativa era esposta nel foyer della Kioi Hall di Tokyo, con un messaggio del presidente della Fondazione Italia-Giappone, Umberto Vattani, ai “meravigliosi artisti dal genio tutto italiano, capaci di far rivivere i grandi capolavori della musica e dell'arte di Venezia”. Stampati sul programma di sala e in mostra alcune opere di Luca Ciuffoletti - violinista, pittore e filosofo della musica: reduce da una serie di mostre in Italia, Ciuffoletti di recente spinge le sue ricerche verso complesse traduzioni della musica in linguaggio pittorico. Nell'occasione, ha presentato quattro composizioni ispirate a Bach che pero', nelle scelte cromatiche, richiamano le quattro stagioni. In omaggio all'autunno di Vivaldi by Interpreti Veneziani.


http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-10-06/tokyo-festival-barocco-interpreti-veneziani-115212.shtml?uuid=AEBwALgC


 


Scarica PDF >